X
<
>

Il parlamento canadese

Tempo di lettura 2 Minuti

SAN NICOLA DA CRISSA (COSENZA) – Il Canada torna alle urne per il rinnovo del Parlamento e tre calabresi strappano nuovamente il seggio assicurandosi altri 4 anni a Ottawa. Si tratta di Judy Sgro cittadina onoraria e sposata nel centro della Valle dell’Angitola, Francesco Sorbara originario di Rizziconi nel reggino e Marco Mendicino ministro dell’emigrazione uscente con i genitori di Cleto in provincia di Cosenza.

Per Judy Sgro si tratta della nona elezione di fila, un record per il Canada se si pensa che la candidata del partito Liberale non ha mai perso ed è stata ministro dell’emigrazione dal 2003 al 2005. La Sgro è molto legata a San Nicola da Crissa, tanto da passarci le vacanze estive e nello scorso mese di luglio si è attivata affinché alla cerimonia di apertura del museo dell’emigrazione “La Barcunata“, in collegamento internet potessero intervenite per gli auguri anche i politici canadesi.

Per Francesco Sorbara, anche lui del partito Liberale, si tratta della terza elezione vinta dopo il 2015 e il 2019 e si è assicurato il collegio di Vaughan – Woodbridge con il 46.1% meglio della Conservatrice Angela Panacci che si è fermata al 39.9%.

Un derby tutto italiano e non poteva essere altrimenti poiché la città di Vaughan registra tra i suoi residenti la più alta percentuale di emigrati provenienti dal Belpaese.

Vince il collegio di Eglinton-Lawrence il ministro dell’emigrazione Marco Mendicino che si sbarazza del Conservatore Geoffrey Pollock. Anche per il cosentino Mendicino si tratta della terza elezione consecutiva e non è da escludere una riconferma nel prossimo governo visti gli ottimi risultati conseguiti dal novembre 2019 quanto il premier Justin Trudeau lo ha chiamato per sostituire Ahmed Hussen.

I tre calabresi eletti hanno permesso al Partito Liberale di conquistare i 156 seggi e vincere le elezioni ma senza maggioranza. Per la formazione del governo è necessario l’appoggio di in altro partito poiché la maggioranza assoluta si ottiene a 170 deputati.

I maggiori indiziati, come nel passato, recente sono i New Democratic party che hanno ottenuto 28 rappresentanti. Per Trudeau, accusato dalla minoranza di avere anticipato le elezioni la strada si fa in leggera discesa grazie anche all’appoggio dei candidati e della comunità calabrese.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA