X
<
>

Il Comune di Cosenza

Tempo di lettura 3 Minuti

COSENZA – In vista dell’emergenza freddo prevista nelle prossime ore e nei prossimi giorni, l’amministrazione comunale di Cosenza, insieme a tutte le realtà associative che sul territorio si occupano dei senzatetto (Croce Rossa Italiana, Fondazione Casa San Francesco d’Assisi, CISOM, Strade di Casa, Cosenza solidale e associazione Casa nostra) ha allestito un dormitorio nel centro anziani di Via Milelli.

Il servizio, promosso dall’assessorato al Welfare guidato da Alessandra De Rosa, è stato organizzato in favore delle persone senza dimora e sarà attivo da domani, domenica 14 febbraio, a domenica 21 febbraio inclusa, ma potrà essere prorogato qualora le condizioni atmosferiche dovessero continuare ad essere avverse.

L’ospitalità è prevista dalle 19,30 alle 7,30 e sono assicurate la cena e la colazione (a provvedervi saranno i volontari della fondazione Casa San Francesco).

E’ prevista quotidianamente la sanificazione dei locali e ogni persona ospite del dormitorio sarà sottoposta a tampone al suo ingresso nella struttura. Le realtà operanti sul territorio, a favore delle persone senza dimora, si impegnano a garantire turni notturni di assistenza e sorveglianza.

La logistica dei posti letto è curata dalla Croce Rossa Italiana che ha messo a disposizione brandine e kit igienici per gli ospiti.

«Subito dopo aver appreso delle previsioni del tempo che annunciavano l’arrivo di basse temperature per questo fine settimana e l’alta probabilità di precipitazioni nevose anche a quote basse – sottolinea De Rosa – mi sono subito attivata per allestire, con la straordinaria collaborazione delle realtà associative che si occupano dei senza tetto che ringrazio per l’impegno profuso, il dormitorio ricavato nei locali del Centro Anziani di via Milelli che abbiamo riaperto per l’occasione. La chiusura dei centri anziani, come si ricorderà, fu uno dei primi provvedimenti adottati dal Sindaco Occhiuto nell’azione di contrasto alla pandemia già i primi di marzo del 2020. Nelle nostre intenzioni non c’è, né ci può essere quella di trovare una soluzione definitiva ai problemi dei senza tetto, perché non possiamo assicurarlo in tempi brevi ed in quanto si tratta di una categoria particolarmente fragile e vulnerabile, ma c’è sicuramente l’obiettivo di fornire una risposta immediata ad una contingenza temporanea come quella che si sta profilando in queste ore. Ed è per questo che abbiamo simbolicamente aperto uno dei luoghi della casa comunale, come il Centro anziani di via Milelli, per dare ristoro e accoglienza ai senza tetto e a chi dovesse trovarsi, in questi giorni di freddo, in condizioni di difficoltà».

L’assessore De Rosa ha, inoltre, fornito qualche dato sugli interventi avviati dall’Unità di strada che è stata istituita a seguito della partecipazione all’Avviso 4 del Pon Inclusione e che è partita ufficialmente l’11 gennaio scorso. L’unità è coordinata dai servizi sociali comunali ed è composta da un’équipe di operatori professionali gestita da un’Ats composta da due enti del terzo settore (cooperativa Strade di Casa e Fondazione Casa San Francesco).

Dall’11 gennaio lo sportello mobile dell’unità di strada ha effettuato 16 uscite; 25 sono state le persone censite per strada; 12 le persone che hanno manifestato la disponibilità di trasferirsi nel dormitorio per l’emergenza freddo; 7 sono, infine, quelle prese in carico dai servizi sociali del Comune e dai servizi sanitari territoriali.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares