X
<
>

Piazza Bilotti in una immagine del 7 giugno, quando era stata chiusa solo metà carreggiata

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Su piazza Bilotti e la sua chiusura al traffico nelle ore serali l’amministrazione comunale fa marcia indietro. La Polizia municipale ha revocato l’ordinanza che disponeva, dal 12 giugno al 13 settembre dalle 20 all’1, il divieto di transito tra via Simonetta e via Rodotà (e su parte di via Caloprese) per consentire ai locali di allestire sulla carreggiata quei tavolini e quelle sedie che fino a qualche tempo prima erano ospitati su piazza Bilotti (ora sequestrata).

Il provvedimento era stato adottato – spiegava l’amministrazione – per venire incontro alle attività commerciali, già provate dal lockdown e ora alle prese con le nuore regole anti contagio, che richiedono spazi adeguati per garantire le giuste distanze.

Una decisione che ha scatenato polemiche, soprattutto quando – nella prima fase di “sperimentazione – venne chiusa solo metà carreggiata, lasciando transitare le auto accanto a clienti e tavolini. Anche nella maggioranza Occhiuto si sono registrate frizioni: i consiglieri di Fratelli d’Italia hanno bocciato nettamente questo provvedimento e tutte le altre decisioni in tema di viabilità prese dall’amministrazione.

Perché revocare? A quanto pare si è scoperto (solo ora) che non è possibile garantire la presenza dei vigili ogni sera. Poche risorse e uno sforzo, quindi, insostenibile.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares