Piazza Bilotti durante l'inaugurazione

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – «LA più grande piazza della Calabria, porta d’accesso della più grande area commerciale all’aperto della regione».

[editor_embed_node type=”photogallery”]74253[/editor_embed_node]

Mario Occhiuto si commuove anche un po’, prima di tagliare il nastro inaugurale della nuova piazza Bilotti, tre anni e otto mesi dopo l’apertura del cantiere più grande della sua (prima) amministrazione e più discusso.

Torna percorribile la parte pedonale – 5 mila metri quadri lastricati che si sollevano sulle due estremità – mentre per il parcheggio interrato da 300 posti bisognerà aspettare la fine dell’anno e per il museo multimediale e i servizi collegati i lavori si concluderanno entro febbraio.

Il Pd nel pomeriggio aveva lanciato un allarme sicurezza, per il cantiere ancora aperto e il collaudo statico dell’opera ancora realizzare.

L’assessore ai lavori pubblici ha replicato a stretto giro, ribadendo che l’inaugurazione riguardava la parte superficiale dell’opera, adesso aperta al pubblico, «per la quale le figure preposte, direttore dei lavori e organo di collaudo, hanno formalmente accertato e attestato la sussistenza delle condizioni di utilizzo e agibilità in piena sicurezza». Dopo il taglio del nastro, l’accensione delle luminarie di Natale e il concerto dell’orchestra e del coro del liceo musicale “Lucrezia Della Valle”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •