X
<
>

Condividi:

NAPOLI – Una vigilia dell’Immacolata tra l’arte e il vino quella che si terrà martedì nella galleria “L’Ariete” in via Manzoni 147 a Napoli. Valeria, Gabriella e Fiorella Todaro, titolari della galleria d’arte, presenteranno, tra oggetti esclusivi ed opere di artisti contemporanei, i vini di Tenuta del Castello, la prestigiosa azienda agricola di Montegiordano in provincia di Cosenza.

La cantina della Tenuta si trova nel cuore del vigneti, a pochi passi dal Castello. È una grande struttura dotata dei migliori impianti tecnologici per la vinificazione e l’imbottigliamento, dove l’innovazione abbraccia la tradizione più autentica dell’approccio artigianale, per la creazione di un vino autentico, frutto di un inteso lavoro ed espressione del territorio da cui proviene.

In un’area ricca di insediamenti antichissimi, secondo la tradizione frequentata anche dal filosofo Pitagora in epoca magno greca, sorge il castello dei Principi Pignone del Carretto, costruito nel XVII secolo sui ruderi del Monastero di Sant’Anania, che fu distrutto dai Saraceni intorno al 1150.

Abitato fino alla fine degli anni ’40, il castello per molto tempo ha rappresentato il centro delle attività agricole della contrada, ospitando i contadini che dal paese andavano a lavorare la terra insieme alle loro famiglie, e ancora oggi domina l’azienda e tutta la campagna circostante.

La cura dei vigneti, estesi per 12 ettari, è la principale attività della Tenuta del Castello, che si sviluppa intorno a una grande cantina, dotata di tutte le più moderne attrezzature, nel rispetto però di una tradizione molto antica. Il risultato è un vino selezionato e di alta qualità, realizzato con la collaborazione dell’enologo Riccardo Cotarella, Presidente dell’Associazione degli Enologi. I vini di Tenuta del Castello si caratterizzano per il giusto tenore zuccherino e alcolico e per la buona acidità fissa, che ne esaltano i profumi mantenendoli invariati nel tempo.

Artevino, ideata e curata da Massimo Iannitti, sarà anche un momento di solidarietà con la vendita delle coloratissime “Pietre” di Anna Ricci. Sarà una vigilia dell’Immacolata, quindi, ricca di emozioni, sapori e profumi.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA