X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – È una festa particolare quest’anno quella della Madonna del Pilerio, patrona della città di Cosenza. A causa dell’emergenza sanitaria infatti, l’icona sacra non ha attraversato la città come da tradizione in processione con i fedeli, ma ha comunque fatto sentire la sua presenza e vicinanza ai cosentini, specialmente a chi in questo periodo ne ha più bisogno.

Accompagnata dalle forze dell’ordine, la Madonna del Pilerio ha fatto visita all’ospedale civile l’Annunziata e al nuovo ospedale da campo allestito per l’emergenza coronavirus.

“Quest’anno la processione non si fa ma Maria non ha voluto mancare a questo appuntamento” ha sottolineato il vescovo Monsignor Francesco Antonio Nolè”.

“Lei vuole abbracciare tutti, in particolare coloro che non hanno possibilità di essere abbracciati. Ma vuole abbracciare anche le persone anziane, i bambini, gli operatori sanitari”.

Ad attendere l’icona, una parte del personale sanitario che lavora nelle corsie dell’Annunziata e che ha voluto ringraziare il vescovo per questa visita.

“Potete contare sulla nostra presenza – ha aggiunto monsignor Nolè – e sulle nostre preghiere”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares