X
<
>

Il vescovo di Cosenza-Bisignano Francesco Nolé

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – Aria di rinnovamento all’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano dove, l’arcivescovo Francesco Nolè ha proceduto alla nomina del nuovo consiglio Episcopale ed affidato le relative deleghe ai vari componenti.

Tra i nuovi ingressi nella “squadra” del vescovo si registra anche quella di don Enzo Gabrieli, postulatore di numerose cause per la canonizzazione di uomini e donne di fede calabresi, non ultima Natuzza Evolo per la quale il tribunale ecclesiastico si è insediato due anni fa il 6 aprile 2019 (LEGGI).

La composizione completa del nuovo consiglio Episcopale prevede la presenza di mons. Gianni Citrigno (Vicario Generale e responsabile della formazione del clero, con l’impegno a riunire con frequenza i Vicari Foranei); mons. Francesco Marigliano (Vicario Giudiziale); don Bruno Di Domenico (moderatore di Curia e Vicario Episcopale per la Pastorale Sociale e la Cura della fragilità); don Pasquale Traulo (Vicario Episcopale per la Pastorale, il Clero e i Ministeri); don Aldo Giovinco (Vicario per il Laicato, la Famiglia e la Vita); don Massimo Iaconianni (Vicario Episcopale per l’Amministrazione dei beni mobili e immobili della Diocesi e degli Enti ecclesiastici); don Enzo Gabrieli (Vicario Episcopale per la Catechesi, la Cultura e le Comunicazioni sociali; padre Fabio Bastoni, (omi, Vicario Episcopale per l’Evangelizzazione rinnovata e la Vita Consacrata); don Luca Perri, (Vicario Episcopale per la Liturgia, i Sacramenti e la Pietà popolare).

Chi sono i vicari episcopali?

Attraverso il proprio giornale diocesano, poi la Curia spiega chi sono i vicari episcopali.

«Il canone 476 del codice di diritto canonico – spiega l’organo di stampa diocesano – così si esprime “ogni qualvolta lo richieda il buon governo della diocesi, possono essere costituiti dal Vescovo diocesano anche uno o più Vicari episcopali; essi hanno la stessa potestà ordinaria che, per diritto universale, a norma dei canoni seguenti, spetta al Vicario generale, o per una parte determinata della diocesi, o per un genere determinato di affari, o in rapporto ai fedeli di un determinato rito o di un ceto determinato di persone”.»

Quindi, «i Vicari episcopali sono responsabili del coordinamento del Settore loro affidato e in piena sintonia con l’Arcivescovo riuniscono periodicamente i Direttori e gli altri responsabili del Settore per programmare le varie attività e verificarne l’attuazione; presentano all’Arcivescovo, i programmi annuali e le iniziative degli Uffici e degli altri organismi del Settore, come pure eventuali documenti e sussidi predisposti dagli stessi, le attività svolte e le linee programmatiche».

Nel corso della stessa riunione, l’arcivescovo Nolè «ha istituito la nuova Forania “Florense” coincidente con le parrocchie di San Giovanni in Fiore, Camigliatello Silano e Lorica, cosi le Foranie passano da 7 a 8».

Mentre la forania Silana avrà la nuova denominazione di “Presilana”.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares