X
<
>

Un frame di "Totus"

Tempo di lettura < 1 minuto
Orazio Garofalo, cosentino di Rende, in quel paese la sua famiglia ha gestito uno dei più antichi cinema della Calabria, è anche il decano dei video artisti. Ha infatti iniziato negli anni Settanta con la pellicola firmando ben 200 opere. Per celebrare questo traguardo ha realizzato “Totus” che il Quotidiano web ha il piacere di presentare ai suoi lettori.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares