X
<
>

Luca Madonia

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – Ritorna “Cosa vuoi che sia una Canzone”, la rassegna sulla canzone d’autore in programma al Teatro Comunale di Mendicino nello scorso mese di marzo e che era stata rimandata a causa dei provvedimenti anti COVID; sarà adesso programmata dall’8 al 18 settembre a Palazzo Campagna di Mendicino.

La rassegna, ideata e diretta da Renato Costabile dal 2012, nelle ultime due edizioni è stata realizzata grazie alla Fondazione Lilli Funaro che l’ha inserito tra le attività del proprio progetto “Con Lilli per una Calabria solidale”.

VIDEO – L’INTERVISTA A RENATO COSTABILE

“Cosa Vuoi che sia una Canzone” è un modo d’osservare a 360 gradi il mondo della canzone e che presuppone un approccio diverso da parte sia dei musicisti che del pubblico. Alcuni protagonisti della musica italiana si raccontano sul palco al pubblico attraverso le loro parole, la loro musica, le loro canzoni senza il supporto di grosse band in grandi ambienti, ma quasi sempre da soli o insieme a pochi musicisti in un piccolo teatro. Un modo che permette di conoscere i musicisti in maniera più intima rispetto alla situazione del classico concerto, in una dimensione che favorisce un rapporto più immediato con il pubblico. Un incontro che non è una semplice proposta di ascolto di canzoni ma un viaggio tra le storie artistiche e personali dei musicisti, un viaggio che non appartiene solo all’autore delle canzoni ma anche alle nostre storie, private e comuni.

Il primo appuntamento, martedì 8 settembre, è con Luca Madonia, un protagonista della canzone italiana fin dagli anni ’80 che suonerà alle 20.30 a Palazzo Campagna di Mendicino.

Il cartellone proseguirà poi con Paolo Capodacqua (giovedì 8 settembre), Ruvio (giovedì 17 settembre) e il duo Jennà Romano e Francesco Tricarico che chiuderanno la rassegna il 18.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares