X
<
>

Joe Bastianich, Irene Grandi, Arisa e Matilde Brandi: saranno tutti al Settembre rendese

Tempo di lettura 2 Minuti

RENDE (COSENZA) – E’ tutto pronto per il Settembre rendese, la storica manifestazione di fine estate della città di Rende che quest’anno celebra la sua 56esima edizione. Un’edizione che si impone subito all’attenzione generale per il suo cartellone ricco di artisti internazionali, fortemente voluti dal nuovo direttore artistico, un rendese doc come Alfredo De Luca, già direttore artistico del Rende Teatro Festival e del Teatro dei Ruderi di Cirella.

Proprio De Luca, di concerto con l’amministrazione comunale di Rende guidata dal sindaco Marcello Manna, ha inteso dedicare questa edizione del Settembre rendese ai Diritti Civili e alla Figura della Donna, e proprio una grande artista, come Matilde Brandi sarà la madrina del Settembre rendese 2021 e il 17 settembre nel centro storico condurrà la “Notte degli Artisti”.

Il 18 settembre sarà il turno di Joe Bastianich, un eccellenza mondiale del food, che per la sua prima volta in Calabria, sarà insieme alla sua Band “La Terza Classe” infiammerà il pubblico di piazza Costantinopoli, centro storico, a colpi di musica country e blues per un concerto unico nel suo genere.

Il 27 settembre a via Rossini toccherà invece a Irene Grandi con la tappa rendese del suo tour “Io in Blues”, un concerto che richiama le origini dell’artista con i suoi musicisti di sempre.

Ancora un nome di primo piano della musica italiana e internazionale il 30 settembre quando sul palco di piazza Kennedy (all’esterno del Museo del Presente) arriverà Arisa. Nei prossimi giorni il Settembre rendese e il suo cartellone saranno ufficialmente presentati in una conferenza stampa nella quale saranno inoltre illustrate le modalità di prenotazione on line per assistere ai concerti.

Il sindaco di Rende Marcello Manna ha dimostrato grande entusiasmo per questa nuova edizione insieme a tutta l’amministrazione comunale anche perché Rende è neo candidata a diventare città dello Sport nel 2023. Il direttore artistico De Luca si è detto convinto di poter dare il massimo per la propria città dimostrando come in poco tempo e con pochi fondi si possano allestire cartelloni e programmazioni di qualità.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA