X
<
>

Le giovani atlete di ginnastica ritmica arrivate al terzo posto

Condividi:

COSENZA – Altre sette medaglie e altri due atleti campioni nazionali, per l’Asd Kodokan 1973, alle Finali Nazionali Winter Edition-Rimini 2021. Ben 6.000 i partecipanti e 3489 le società provenienti da tutta Italia.

L’Asd Kodokan 1973 ha riscosso enorme successo, risultando assoluta protagonista della tre giorni nei padiglioni della Fiera di Rimini. Silvia Reda e Mattia Pesante hanno conquistato l’oro. La prima è diventata campionessa italiana nella categoria LD di Ginnastica Ritmica A3, nelle specialità Corpo Libero e Cerchio. Il secondo, si è laureato campione italiano nella categoria LA di Ginnastica Artistica Maschile A3 (GAM), nelle specialità Corpo Libero, Volteggio e Trampolino. Non solo, ancora Silvia Reda è stata protagonista con una medaglia d’argento sempre nel Corpo Libero e nel Cerchio.

Altra medaglia d’argento per Simone Florio (GAM) livello baste Junior 1, nelle specialità di Corpo Libero, Volteggio, Sbarra, Trampolino e Parallele. Secondo posto e medaglia d’argento anche per Antonio Palermo (GAM) LA2 nelle specialità di Corpo Libero, Trampolino e Volteggio.

Infine, medaglia di bronzo, al torneo LC Winter Club, per il quintetto composto da Elisa Miriam Arcuri, Elisa Ricca, Alessia Mancuso, Serena De Luca e Silvia Reda nelle specialità di Corpo Libero, Fune, Cerchio, Palla, Clavette e Nastro. Le cinque atlete hanno ottenuto un ottimo risultato considerando il fatto che erano alla loro prima competizione a livello Silver.

Soddisfatti i tecnici Yevheniia Markevych e Viktoriia Hromyk: “Siamo molto soddisfatti – afferma la Markevych – dei risultati conseguiti anche in questa competizione e siamo felici per le nostre campionesse. La nostra soddisfazione non è solo per loro, ma anche per chi ha sfiorato il podio per un soffio. Con Silvia Reda – continua la Markevych – la Kodokan ha vinto la sua prima medaglia di Ginnastica Ritmica. Silvia ha raccolto i frutti dei suoi sacrifici. Spesso è rimasta chiusa in casa, per la quarantena, ad allenarsi duramente. La giudice ha voluto premiare la sua performance, che è stata davvero da applausi”.

Dello stesso avviso Viktoriia Hromyk. “Grande soddisfazione per noi. Il pre gara è stato duro. C’era molta tensione e ansia, ma quello che mi conforta è che le ragazze stanno dimostrando grande maturità nell’affrontare al meglio questi momenti prima delle competizioni. C’è un grande spirito di squadra ed insieme riescono a superare qualsiasi difficoltà”.

Simone Florio e Sandro Mangiarano

Anche il tecnico Sandro Mangiarano esprime il suo orgoglio per le ragazze e i ragazzi che ancora una volta hanno regalato enormi soddisfazioni. “ Per noi è stata una piacevolissima sorpresa. Ottime le prove di Palermo, Florio e Pesante, incitati e trascinati dal maestro Olexandr Barsukov, soprattutto dopo le bellissime vittorie di Lorenzo La Canna e Paolo Miceli, diventati campioni italiani Gold GAM”.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA