Un panorama di Cosenza

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – Cosenza è candidata a città europea dello sport per il 2020. L’ufficializzazione della candidatura, è scritto in una nota del Comune, è avvenuta a Roma, nella Sala d’Onore del Coni, nel corso della cerimonia di consegna delle Ciotole per le benemerenze dello sport europeo 2017 attribuite ad alcune città italiane e a dirigenti ed atleti dello sport, alla presenza del presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò.

Una targa speciale è stata consegnata anche a Cosenza, proprio come accettazione della sua candidatura a città europea dello sport. A riceverla, dalle mani del Presidente dell’Aces Europe Gian Francesco Lupattelli, il responsabile dell’Ufficio sport del Comune di Cosenza Pino Abate, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale. Soddisfazione per l’ufficializzazione della candidatura di Cosenza a città europea dello sport 2020 è stata espressa dall’assessore allo sport e agli Impianti Sportivi Carmine Vizza.

«Siamo particolarmente lieti della candidatura – ha detto Vizza – soprattutto perché l’Aces Europe, con il suo presidente Lupattelli, ha tenuto conto delle quadro prospettato dal sindaco Mario Occhiuto quando è stata avanzata formalmente la candidatura della nostra città a città europea dello Sport. L’Aces Europe ha riconosciuto il lavoro svolto dall’Amministrazione guidata da Occhiuto per lo sviluppo dello sport anche come fattore rilevante di integrazione sociale».

Nei prossimi mesi la Commissione di valutazione della candidatura si recherà, per conto di Aces Europe, a Cosenza per la verifica dei requisiti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •