Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

 COSENZA – «Contro il Milan segno solo quadriplette o triplette, mi portano fortuna: ci vorrebbe un calendario con loro come unici avversari…». Scherza ed è felice il bomber calabrese Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo autore dei tre gol nella vittoria sui rossoneri (3-2). L’anno scorso Berardi aveva segnato al Milan quattro gol, provocando con quella vittoria l’esonero di Allegri (LEGGI).

«Se vado o resto a fine stagione? Dovrò parlare col mio agente, ma credo che resterò qui», ha concluso a Sky Berardi.

E nella gara con il Sassuolo, il Milan di Pippo di Inzaghi ha continuato a deludere. Super protagonista, in positivo, dunque, l’attaccante dei neroverdi Domenico Berardi, autore di due gol nel primo tempo, per il momentaneo 2-0, e uno, decisivo, nella ripresa. 

LE PRIME ESPERIENZE DI BERARDI CON IL CALCIO

Male invece i due portieri: Diego Lopez ha fatto una papera sul primo discusso e discutibile gol degli emiliani; Consigli è uscito a vuoto in occasione del momentaneo 2-2 del Milan, siglato da Alex, dopo il doppio vantaggio dei padroni di casa. Malissimo, infine, l’arbitro Guida: in cinque frangenti hanno destato perplessità le sue decisioni. Al 13′ ha convalidato la prima rete di Berardi ma la sfera probabilmente non ha varcato del tutto la linea di porta. Al 31′ Berardi ha siglato il 2-0 partendo da posizione di possibile fuorigioco. 

LEGGI: LA NONNA RACCONTA IL NIPOTE BOMBER

Al 12′ della ripresa ha espulso Bonaventura, con un secondo cartellino giallo decisamente pesante. Dopo quatordici minuti ha sorvolato su un chiaro intervento falloso di Alex su Berardi in area di rigore. Infine ha annullato una rete a Zaza (a dieci dal termine) ma l’attaccante neroverde era scattato da posizione regolare. Nel complesso il match è stato gradevole, rovinato però dal direttore di gara.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •