X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

La squadra di De Francesco elimina il Lucerna e passa ai playoff. L’attaccante di Cariati decisivo con una doppietta

REGGIO EMILIA – Il Sassuolo fa la storia e l’attaccante calabrese Domenico Berardi ne è assoluto protagonista. All’esordio europeo assoluto al “Mapei Stadium”, infatti, la formazione neroverde batte il Lucerna 3-0 e approda ai playoff di Europa League, che potrebbero valere l’accesso ai gironi.

LEGGI DELLE GOLEADE AL MILAN

E’ la magica serata di Domenico Berardi, che mette a segno una doppietta (suo anche il gol dell’andata), ma anche di volti storici come Gazzola o Magnanelli che hanno vissuto l’ascesa neroverde dalle serie minori. Di Defrel il terzo gol che suggella la festa.

SCOPRI LA STORIA CALCISTICA
E GLI ESORDI DI DOMENICO BERARDI

Lo show di Berardi inizia al 20′: Sansone verticalizza per Defrel in area che controlla bene ma non riesce a liberarsi di Ricardo Costa, sull’intervento del difensore irrompe Berardi che col mancino fredda Zibung. La squadra di Babel accusa il colpo: Berardi, scatenato, ruba palla e sfiora il raddoppio dopo un duello serrato con Ricardo Costa pochi minuti dopo.

[editor_embed_node type=”photogallery”]70668[/editor_embed_node]

 

Ed è encomiabile l’abnegazione con cui, al 38′, va a recuperare ancora una volta il pallone sulla trequarti, punta la porta e calcia (per la verità debolmente) col sinistro. Zibung respinge goffamente, sul pallone si avventa lo stesso numero 25, spinto giù da Ricardo Costa: rigore e rosso diretto inevitabili e 2-0 dello stesso Berardi che dal dischetto firma la doppietta personale.

QUANDO IL PADRE DI PEPPE VOLTARELLI SCOPRI’ IL SUO TALENTO

Per il talento di Cariati sono già tre reti in due partite al suo primo anno in Europa. Davvero niente male e il ct Ventura prende appunti.

LEGGI IL RICORDO DELLA NONNA DI BERARDI

In apertura di ripresa cercano il tris ancora Berardi e Duncan (altra prestazione superlativa per il ghanese) con due conclusioni acrobatiche. Al 28′ del secondo tempo Di Francesco concede la giusta standing ovation a Berardi che esce tra gli applausi del suo pubblico.

LEGGI DELL’ESPERIENZA MANCATA DI BERARDI AL COSENZA

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA