X

Rino Gattuso, da oggi allenatore del Milan

Tempo di lettura 2 Minuti

La società rossonera ha deciso il cambio alla guida tecnica della squadra dopo lo 0-0 col Torino

COSENZA – Tocca a Rino Gattuso provare a risollevare le sorti di un Milan troppo lontano dai posti importanti della classifica. Lo impone il blasone della società rossonera e anche il budget degli investimenti eseguiti la scorsa estate.

Questa mattina è arrivato il comunicato in cui si rendeva noto l’esonero di Vincenzo Montella e la promozione in prima squadra di Rino Gattuso, fino a ieri allenatore della Primavera del Milan.

Gattuso è di casa al Milan, dove da giocatore ha fatto una carriera invidiabile vincendo scudetti e coppe in quantità. È partito dalla sua Corigliano nel 1990 con destinazione le giovanili del Perugia, società con cui ha debuttato prima in Serie B e poi in Serie A. Ha giocato una stagione nei Rangers, in Scozia, prima del ritorno in Italia: un anno nella Salernitana e poi tredici anni di Milan. Ha chiuso la carriera da giocatore in Svizzera, nel Sion. È anche un campione del mondo (2006) ma ha allenato fondamentalmente solo il Pisa in serie B, oltre alle formazioni giovanili rossonere.

Dovrà prima raccapezzarsi al comando di una squadra che è stata spesso cambiata dal suo predecessore e dovrà entrare in un ambiente difficile, fra giocatori che arrivano da tutto il mondo e si dovrà spendere per mettere ordine ed conquistare fiducia. Cosa che non è riuscita molto bene a Montella. Rino Gattuso ha carattere, grinta, personalità: gli serviranno per rilanciare i colori e le ambiziosi rossonere. Fatale a Montella lo 0-0 col Torino: chiude la sua esperienza dopo 64 gare, nelle quali ha vinto 32 volte, pareggiando in 14 occasioni e perdendo 18 partite.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares