X

Carretta segna la rete del 2-0

Tempo di lettura 3 Minuti

COSENZA – Meglio non poteva ripartire il cammino del Cosenza dopo la lunga pausa per il lockdown. L’Entella è stata battuta 2-1 al San Vito Marulla, un esame comunque superato a pieni voti dalla squadra rossoblù sulla quale alla vigilia gli interrogativi erano diversi: dalla condizione atletica dopo il lungo stop fino all’esordio di Occhiuzzi, promosso capo allenatore sul campo dopo gli addii di Braglia prima di Pillon poi. La vittoria e la prestazione hanno cancellato tutti i dubbi restituendo al campionato una squadra che, a giudicare dalla prestazione, vuole davvero giocarsi le sue carte fino alla fine al tavolo della salvezza. Il tutto eccezion fatta per gli ultimissimi minuti, quando la stanchezza e il ritorno delle antiche paure, hanno riportato a galla i difetti con i quali questa squadra convive da inizio campionato. Certo, la classifica resta complicata, ma la vittoria e la prestazione sono quantomeno incoraggianti.

La partita nella sua fase iniziale è condizionata dal gran caldo e le squadre, e il gioco, ne risentono parecchio. Il risultato si sblocca al 31′: azione sulla sinistra di Riviere, palla a Carretta che alza un campanile sul quale si avventa Bruccini che, al volo e da fuori area, lascia partire un destro che non lascia scampo al portiere Contini.

Pochi minuti dopo arriva il 2-0: ancora protagonista Carretta che, al 36′, sulla destra, supera Sala con un tunnel e di sinistro infila la palla nell’angolino.

L’Entella non ci sta e al 38′ si fa minacciosa dalle parti con Perina con un tiro dalla distanza di Paolucci sul quale il portiere rossoblù è bravo a parare in due tempi. Mazzitelli invece manda alto di poco un buon colpo di testa sotto misura.

Nel secondo tempo il primo brivido è per i tifosi del Cosenza: Morra al 56′ arpiona un pallone nel cuore dell’area di rigore ma la successiva conclusione è troppo larga e la palla finisce fuori. Due minuti dopo è Paolucci con un bel sinistro a costringere Perina all’angolo. Ancora Entella al 66′: potente calcio di punizione di Paolucci, palla che viene deviata due volte prima di spegnersi fuori.

Il Cosenza però è vivo: lo dimostra Riviere che al 72′ si ritrova solo davanti a Borra (subentrato a Contini dopo l’intervallo) e si fa deviare la conclusione in calcio d’angolo. E se è debole la conclusione di Carretta al 78′, ben più pericolosa è quella di Rodriguez, scoccata all’81’, bloccata da Perina a terra. Baez all’88’ sfiora l’incrocio e quando sembra che la vittoria sia ormai cosa fatta, l’Entella ha un colpo di coda: su un pallone filtrante Poli piazza la zampata buona e accorcia le distanze (quinto gol in campionato per il difensore). Il Cosenza si arrocca a protezione della propria area di rigore e su un rilancio, a pochissimi secondi dalla fine di un recupero durato otto minuti, Asensio e Settembrini vanno a contatto e l’attaccante rossoblù viene espulso dall’arbitro.

«E’ stata dura riprendere a giocare dopo tanto tempo – ha detto a fine gara Bruccini ai microfoni di Dazn – ma abbiamo fatto un lavoro importante in questi giorni e penso che si sia visto in campo. Nel finale ci siamo un po’ abbassati e dobbiamo lavorare su questo aspetto ma la vittoria è stata meritata. Occhiuzzi? Lui ci conosce, abbiamo messo in campo lo spirito di compattezza che ci ha richiesto e su questa strada possiamo andare lontano».

Questo il tabellino della partita:

COSENZA (3-4-3): Perina 6.5; Idda 6.5, Schiavi 6.5 (24′ st Capela 6), Legittimo 6; Casasola 7, Bruccini 7.5, Kanoutè 6 (46′ st Broh sv), D’Orazio 6 (37′ st Bittante sv); Carretta 7.5 (37′ st Bahlouli sv), Rivière 6 (24′ st Asencio 6), Baez 6. In panchina: Quintiero, Saracco, Corsi, Sciaudone, Machach, Monaco, Prezioso. Allenatore: Occhiuzzi 7.

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Contini 6 (1′ st Borra 6); Settembrini 6, Poli 6, Pellizzer 5.5, Sala 5.5 (38′ st Currarino sv); Mazzitelli 5.5 (12′ st Toscano 5.5), Paolucci 6, Dezi 6.5; Schenetti 5; De Luca 5 (12′ st Mancosu 5), Morra 5 (22′ st Rodriguez 5.5). In panchina: Paroni, Chaija, Chiosa, Crialese, De Col, Adorian. Allenatore: Boscaglia 5.5.

ARBITRO: Volpi di Arezzo 6

RETI: 31′ pt Bruccini, 35′ pt Carretta, 48′ st Poli.

NOTE: partita disputata a porte chiuse. Espulso al 51′ st Asencio per comportamento antisportivo. Ammoniti Idda, Bruccini, Kanoutè, Dezi, Boscaglia, Currarino. Angoli 8-7 per l’Entella. Recupero: 3′; 8′.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares