X
<
>

L'esultanza del Cosenza contro il Pescara

Tempo di lettura 2 Minuti

Il Cosenza ha battuto il Pescara 3-0 nella 35esima giornata di Serie B. Al San Vito Marulla i padroni di casa partono forte piazzando un “uno-due” micidiale nei primi minuti di gioco con Tremolada che va a segno al 5′ su punizione e Carretta che raddoppia al 7′. Al 30’ è ancora Tremolada a battere Fiorillo piazzando il definitivo 3-0.

Con la pesante sconfitta, il Pescara retrocede in C dopo undici anni. Giornata amara per i colori biancazzurri dopo una stagione disastrosa e contrassegnata da una lunga serie di errori. Con quasi 40 calciatori in organico e tre tecnici alternatisi sulla panchina abruzzese (Oddo, Breda e Grassadonia), Fiorillo e compagni non hanno quasi mai dato l’impressione di poter riuscire a centrare la salvezza agguantata lo scorso anno ai rigori alla vigilia di ferragosto nei play-out con il Perugia. Previsto un repulisti generale in estate in vista del prossimo torneo. «Chiediamo scusa a tutti. La stagione è finita. Il de profundis era purtroppo nell’aria e sarebbe anche inutile parlare di quelle che sono state le avversità» ha detto il direttore sportivo Antonio Bocchetti.

IL TABELLINO

COSENZA: Falcone; Antzoulas (30′ st Bouah), Idda, Legittimo; Corsi, Ba, Kone (30′ st Ingrosso), Crecco; Tremolada (15′ st Trotta); Carretta (21′ st Tiritiello), Gliozzi (15′ st Sueva). A disposizione: Matosevic, Saracco, Bahlouli, Sacko, Schiavi, Vera. All. Occhiuzzi.

PESCARA: Fiorillo; Sorensen (16′ st Volta), Guth, Scognamiglio; Bellanova, Rigoni (27′ pt Maistro) (30′ st D’Aloia), Valdifiori, Machin, Masciangelo; Giannetti (30′ st Ceter), Odgaard (16′ st Galano). A disposizione: Sorrentino, Radaelli, Bocchetti, Capone, Nzita, Vokic, Tabanelli. All. Grassadonia.

ARBITRO: Livio Marinelli di Tivoli (Lanotte – Moro). IV UOMO: Daniele Rutella di Enna.

MARCATORI: 6′ pt e 30′ pt Tremolada, 8′ pt Carretta.

NOTE: Gara a disputata a porte chiuse. Giornata calda e afosa con temperatura di circa 30°C. Terreno di gioco in buone condizioni. Al 18′ st Machin (P) si è fatto parare un calcio di rigore da Falcone. Ammoniti: 23′ pt Bellanova (P), 6′ st Sorensen (P), 23′ st Antzoulas (C). Angoli: 3-4 (pt 2-2). Recupero: 2′ + 1′ pt; 4′ st.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares