X
<
>

Il calcio di rigore trasformato da Gori

Tempo di lettura 2 Minuti

COSENZA – Un gol e un punto a testa tra Cosenza e Frosinone. I giallazzurri hanno prodotto di più ma non è bastato per superare la squadra di Zaffaroni.

La gara si è incanalata nel verso migliore per il Cosenza passato in vantaggio al 20′ con un calcio di rigore trasformato da Gori e assegnato per un fallo di Maiello su Caso.

Il Frosinone ha trovato la determinazione per muovere la classifica dopo l’1-0 dei calabresi. Da quel momento in poi hanno costruito le circostanze migliori ma soltanto nella ripresa è diventato veramente pericoloso. Vigorito ha sbarrato la strada a Canotto in seguito a una transizione rapida della squadra di Grosso. Il portiere silano si è poi macchiato del passaggio sbagliato che ha generato il pareggio di Novakovich al 28′.

Poco dopo il colpo di testa di Gatti si è spento docilmente tra le braccia dell’estremo difensore sardo.

  • COSENZA (3-5-2): Vigorito 6; Tiritiello 6, Rigione 6, Pirrello 6.5; Situm 6, Carraro 6 (32′ st Vallocchia sv), Palmiero 5.5, Boultam 6 (32′ st Florenzi sv), Corsi 6; Caso 6 (21′ st Gerbo 6), Gori 6.5 (44′ st Kristoffersen sv). In panchina: Saracco, Matosevic, Panico, Venturi, Minelli, Bittante, Sueva, Eyango. Allenatore: Zaffaroni 6.
  • FROSINONE (4-3-3): Ravaglia 6; Casasola 6, Gatti 6, Cotali 6, Zampano 6; Rohden 6 (22′ st Charpentier 6.5), Ricci 5.5 (11′ st Boloca 6.5), Maiello 5.5 (11′ st Lulic 6); Canotto 6.5 (42′ st Tribuzzi sv), Ciano 5 (12′ st Novakovich 6.5), Garritano 6.5. In panchina: De Lucia, Minelli, Gori, Cicerelli, Zerbin, Bevilacqua. Allenatore: Grosso 6.
  • ARBITRO: Forneau di Roma 6
  • RETI: 20′ pt Gori (rig), 27′ st Novakovich.
  • NOTE: giornata poco nuvolosa, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Caso, Ricci, Ciano, Lulic. Angoli: 1-8. Recupero: 0′, 6′.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA