X
<
>

Scene di esultanza in casa del Rende

Tempo di lettura < 1 minuto

In campionato è tornato a respirare dopo un avvio problematico. Con due vittorie di fila il Rende ha rimesso in sesto la propria classifica, uscendo fuori dalla zona play out. Adesso si tratta solo di insistere, provando a piazzare il tris, domenica in casa contro il Troina, dopo aver battuto Sancataldese e Fc Messina.

La squadra allenata da Emilio Cavaliere è in 14ª posizione e si morde le mani per alcuni punti malamente perduti, in particolare nelle gare con Paternò e Città di S.Agata. Allo stesso tempo è questo lo scotto da pagare quando hai una squadra relativamente giovane. A certificarlo è anche la classifica relativa ai “Giovani D valore” il progetto portato avanti dalla Lega Nazionale Dilettanti e che intende premiare quelle società che utilizzano un numero di under superiore a quello previsto dal regolamento.

Nella classifica aggiornata dopo 6 turni, pubblicata dal Dipartimento Interregionale, nel girone I al comando c’è proprio il Rende, davanti a Cavese e Sancataldese. Anche quest’anno la politica portata avanti dal patron Coscarella è quella di privilegiare la linea verde. Si paga un po’ in termini di inesperienza, ma il gruppo non potrà che crescere.

In questa speciale classifica, per quanto riguarda le altre formazioni calabresi, in 4ª posizione troviamo il Castrovillari. Il Cittanova è 10° e il Lamezia Terme viene subito dopo, con il San Luca al terzultimo posto, davanti a Trapani e Acireale.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA