X
<
>

L'area colpita dal sisma

Tempo di lettura 3 Minuti
Danni nei supermercati a seguito della scossa

Una forte scossa di terremoto è stata registrata nel Cosentino. Secondo i primi dati provvisori sarebbe stata registrata una magnitudo tra 4.3 e 4.8.

In realtà il dato definitivo è stato attestato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a 4.4 con epicentro a 2 chilometri da Rende ed una profondità di dieci chilometri. La scossa è stata registrata alle 17.02

La scossa ha avuto una durata di alcuni secondi ed è stata chiaramente percepita dalla popolazione che si è riversata in strada. Sono in corso le verifiche alle strutture da parte della Protezione Civile.

I Vigili del Fuoco fanno sapere che non ci sono segnalazioni di crolli ma solo di cadute di calcinacci e danni alle suppellettili.

A conferma di ciò il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha chiarito che la scossa di terremoto «non ha dato conseguenze o danni. Per ora non abbiamo criticità». Alla domanda se la Protezione civile sia in grado di gestire due emergenze, Borrelli ha risposto positivamente: «Sì, ci saranno più emergenze insieme le risolveremo come abbiamo fatto in passato con terremoti e neve».

Danni nei supermercati a seguito della scossa

Da parte sua la vice ministra Ascani ha annunciato che «A seguito del terremoto che si è verificato in Calabria, epicentro a Rende (CS), come Miur abbiamo già attivato la direzione competente e siamo al lavoro per verificare eventuali danni sugli edifici scolastici».

Da questo punto di vista, comunque, ambienti vicini all’amministrazione Occhiuto fanno sapere che le scuole a Cosenza saranno chiuse per due giorni proprio per procedere alle verifiche. Analogo provvedimento è stato assunto dai sindaci di Montalto, Pietro Caracciolo, e di Castrolibero, Giovanni Greco.

Ferrovie della Calabria ha sospeso per alcune ore il traffico ferroviario sulla tratta Ferroviaria Cosenza-Rogliano-Marzi per effettuare i controlli sull’intera tratta Ferroviaria.

Ad Albi, Cerva e Petronà nel Catanzarese, già colpiti da uno sciame sismico (LEGGI) è stato avvertito ma la situazione pare tranquilla

Il Parere del sismologo dell’Unical

Secondo il professore Mario La Rocca, responsabile del Laboratorio di sismologia dell’Università della Calabria , «L’evento registrato è in linea con la sismicità dell’area. Vista la magnitudo di questo terremoto c’è da aspettarsi ulteriori eventi di intensità minore nelle prossime ore o nei prossimi giorni. Scosse di assestamento sono il naturale decorso di eventi di questo tipo».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares