Salta al contenuto principale

Bancarotta e frode, 3 denunciati
e beni sequestrati nel cosentino

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

AMANTEA (Cosenza) - I finanzieri della tenenza di Amantea hanno segnalato alla procura della Repubblica di Paola tre persone per il reato di associazione per delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta e alla frode fiscale. Contestualmente i militari hanno eseguito il sequestro preventivo di un complesso aziendale, riconducibile ai tre denunciati, per un valore di circa 100mila euro emesso dal gip del Tribunale di Paola. I finanzieri, nell’ambito di una serie di verifiche fiscali, avrebbero rilevato che l’impresa sottoposta a sequestro era gestita, di fatto, da una persona già dichiarata fallita ed indagata proprio per la bancarotta di una precedente società operante nel settore della grande distribuzione. 

Le indagini hanno dimostrato gli stretti collegamenti tra i tre indagati i quali, oltre al legami parentali, avrebbero cointeressenze nella gestione delle tre società susseguitesi nella medesima sede, utilizzando le stesse attrezzature, passate di mano tra le varie società con atti falsi o fraudolenti, nell’esercizio dell’attività sottoposta a sequestro. e attività di verifica hanno permesso di constatare la sottrazione al fisco di una base imponibile di circa 3 milioni di euro, imposte dovute per quasi 200 mila euro di iva e per oltre 20.000 euro di Irap, nonchè l’omesso versamento di Iva per oltre 50 mila euro e di ritenute operate ma non versate per oltre 10.000 euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?