Salta al contenuto principale

Picchiava per gelosia la compagna incinta
Dalle minacce fino all'arresto nel vibonese

Calabria

Chiudi

Violenze su una donna

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

VIBO VALENTIA - Da diverso tempo picchiava per gelosia la compagna incinta e minacciava i familiari per evitare che lo denunciassero. Con l’accusa di stalking, lesioni personali e tentata violenza privata, gli agenti della squadra mobile hanno arrestato a Vibo Valentia il convivente della donna. La donna, nelle settimane scorse, dopo l’ennesima aggressione, avvenuta in presenza della figlia in tenera età, ha deciso di denunciare il compagno. L’uomo ha ottenuto gli arresti domiciliari.

Dopo la denuncia, gli agenti della squadra mobile hanno avviato una serie di accertamenti che hanno consentito, tramite la raccolta di testimonianze dei familiari della vittima, di ricostruire la vicenda che da tempo la donna stava vivendo. Successivamente l’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia che ha richiesto ed ottenuto dal giudice delle indagini preliminari un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari. L’uomo, come emerso dalle indagini, in preda ad ossessioni di gelosia, aveva negli ultimi tempi più volte picchiato la compagnia, minacciando lei ed i suoi familiari e provocando un crescente e perdurante stato di ansia che ha indotto la vittima, oramai esausta, a rivolgersi alla Polizia di Stato. I poliziotti hanno rintracciato l’uomo destinatario del provvedimento cautelare sottoponendolo agli arresti domiciliari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?