Salta al contenuto principale

Cosenza, donna picchiata e segregata dal convivente
Privata di tutto dal suo uomo che è stato arrestato

Calabria

Chiudi

Violenze su una donna

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

COSENZA - Ha picchiato e segregato la convivente marocchina M.A. dopo avere devastato l’appartamento in cui viveva con la donna. Un cittadino egiziano Hassanein Omar Omar Adelaal, di 23 anni, con precedenti, è stato arrestato dalla polizia a Cosenza per maltrattamento in famiglia, sequestro di persona e lesioni personali. 

I poliziotti sono intervenuti in casa dell’extracomunitario, residente in città con regolare permesso di soggiorno, dopo la segnalazione di un cittadino che riferiva di udire la voce di una donna che chiedeva aiuto. Gli agenti, giunti sul posto, hanno trovato la donna in lacrime e in stato di agitazione con ecchimosi ed ematomi al volto ed agli arti. M.A. ha riferito di essere stata malmenata, segregata da più giorni in casa e privata di ogni mezzo di comunicazione. La donna ha raccontato di essere stata privata con la forza di tutti i suoi risparmi, violentemente percossa quasi quotidianamente e obbligata a interrompere l’attività lavorativa di badante. Negli ultimi giorni l’uomo le aveva sequestrato perfino le chiavi di casa e il cellulare impedendole di comunicare con l’esterno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?