Salta al contenuto principale

Un mese di blues per i 10 anni del festival
Eventi e concerti nei vicoli di Tropea

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 47 secondi

TROPEA – Un mese di musica, costituito da concerti, eventi e spettacoli, è il forbito programma ideato per festeggiare i dieci anni del “Tropea blues festival” ideato e organizzato dall’associazione “Tropea blues” presieduto da Cristian Saturno. Le vie e le piazze di Tropea risuoneranno del blues ancora quest’anno e in maniera speciale. L’inizio di questo atteso e particolare evento che negli anni ha attirato spettatori da ogni dove, sarà la sera di giovedì, 11 settembre. La serata inaugurale che avverrà alle ore 21,30, si svolgerà in piazza Galluppi, alla presenza dell’associazione organizzatrice del festival, dell’amministrazione comunale che sponsorizza l’evento, e di tante altre figure istituzionali. Seguirà la musica con il Buskers band per le vie e le piazzette del centro storico. 

Il Tropea blues festival proseguirà nei fine settimana per tutto il mese di settembre e di ottobre con artisti internazionali, provenienti dalle capitali del blues, musicisti italiani che vantano collaborazioni con gli idoli del genere, sicché, ancora una volta la città di Tropea si trasformerà in una piccola New Orleans. Questa decima edizione, vanta nuove collaborazioni artistiche, come quella con la casa discografica siciliana “Dcaverecords” o con la compagnia teatrale “Teatropea” che, si dice già, riuscirà a far ballare anche i più scettici. 

Un lavoro iniziato già lo scorso febbraio, da parte dell’associazione a cui fanno parte, oltre al presidente Saturno, Massimo Pugliese, Eugenio Licandro e Fabio La Torre. Loro, infatti, hanno lavorato per mesi al fine di selezionare le tantissime band, oltre 200, che ogni anno chiedono di partecipare ad uno dei festival Blues più affascinanti del meridione e dell’intero stivale.Il “Tropea blues festival” proseguirà venerdì e sabato, ossia per ben quattro fine settimana, fino all’11 di ottobre, con grandi concerti in piazza Ercole e piazza Vittorio Veneto, secondo una ricetta che ancora, dopo tanto tempo, risulta vincente. 

Domenica 14 settembre, invece, il Tropea blues festival rende omaggio agli emigranti con una performance teatrale che analizza, sotto il velo della recitazione, un fenomeno che caratterizza questo territorio e fa pensare, inevitabilmente, alla storia del popolo nero in terra americana e alla nostra più recente storia alla ricerca della fortuna in terra straniera. Un omaggio al blues e un modo per riflettere, tra la musica e l’allegria, su un fenomeno serio e importante come quello dell’immigrazione. Da giovedì 18 settembre, ripartirà la musica con l’eccezionale spettacolo di Maya Azucena, accompagnata per l’occasione dalla band “The Blue in Blues” e poi, ancora una volta, i concerti di venerdì e sabato. 

Grande novità di quest’anno, per celebrare i dieci anni di Festival, è la creazione della Top Ten, ossia delle dieci band che hanno calcato, in questi anni, il palco della manifestazione e che sono rimasti nel cuore di molti. Arianna Antinori, Mike Sponza, Matthew Lee, Johnny Mars, Mary McBride assicureranno, come in passato, spettacoli unici ed emozionanti. Sono in arrivo, quindi, fine settimana intensi e piacevoli con il sempre travolgente fascino del blues che si concluderanno con la serata finale dell’11 ottobre che riserva sorprese indimenticabili.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?