Salta al contenuto principale

Operano il ginocchio sbagliato a paziente vibonese
A processo due medici dell'istituto ortopedico di Reggio

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

REGGIO CALABRIA - Due medici dell’istituto ortopedico del Mezzogiorno di Reggio Calabria, Domenico Polimeni, 65 anni, difeso dall’avvocato Natale Polimeni, e Stefania Mauritano, 54 anni, assistita dall’avvocato Francesco Albanese, sono stati rinviati a giudizio dal giudice Adriana Trapani per lesioni aggravate nei confronti di Giuseppa Mazzeo, 67 anni, di Limbadi (Vibo Valentia).

Il 24 aprile dell’anno scorso la donna, rappresentata dall’avvocato Giuseppe Di Renzo, sostituito nell’udienza di stamane dal collega Walter Franzé, fu ricoverata nell’ospedale per essere sottoposta ad un intervento chirurgico al ginocchio. I due medici, dopo che la donna fu anestetizzata, le operarono il ginocchio sinistro senza alcun preavviso alla paziente che, riporta il capo d’imputazione, aveva prestato il consenso esclusivamente all’intervento su quello destro.

L’intervento - secondo la ricostruzione accusatoria - avrebbe provocato alla donna continui dolori e problemi motori al ginocchio sinistro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?