Salta al contenuto principale

Platì, armi e associazione mafiosa
arrestato boss Domenico Barbaro

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

PLATI' (RC)- I Carabinieri di Platì hanno arrestato, a seguito del parziale rigetto del ricorso per Cassazione contro la sentenza di condanna emessa dalla Corte d’Appello di Milano, Domenico Barbaro, 77 anni, ritenuto responsabile di associazione a delinquere di tipo mafioso, detenzione aggravata di armi da guerra e ricettazione.

Barbaro era stato scarcerato per decorrenza dei termini (LEGGI LA NOTIZIA) nell'ottobre 2013. Era considerato ai vertici della 'ndrangheta in Lombardia.

 

La condanna nei confronti di Barbaro, considerato esponente di spicco nel panorama criminale locale, è scaturita dal ritrovamento, all’interno di alcuni box riconducibili all’uomo, alle porte di Milano, di un totale di 14 tra armi da guerra e parti d’arma di fabbricazione russa e slava. Ieri sera, concluse le formalità di rito, Barbaro è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari nella sua casa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?