Salta al contenuto principale

Sequestrato e violentato, il dramma di un giovane
che a Catanzaro avrebbe subito abusi da un ventisettenne

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

CATANZARO - Invitato per bere una birra e vedere un film, sarebbe stato sequestrato e violentato. E' quanto accaduto a Catanzaro ad un giovane italo-marocchino di 24 anni. E’ stato lui a chiedere aiuto alla sala operativa della Questura, dopo essere riuscito a fuggire dal suo aguzzino. 

Alla polizia il giovane ha raccontato il dramma vissuto. Secondo la sua testimonianza, verificata dagli agenti delle volanti, intervenuti sul posto, il ragazzo sarebbe stato invitato a casa da un ventisettenne marocchino, B.J. Davanti alla avances di quest’ultimo, il ventiquattrenne avrebbe provato a lasciare la casa, ma sarebbe stato picchiato e chiuso in una stanza, dove avrebbe subito abusi sessuali. 

Solo durante un momento di distrazione del ventisettenne il ragazzo sarebbe riuscito a fuggire ed a chiedere aiuto. Grazie alla ricostruzione fornita alla polizia, il presunto violentatore è stato identificato e posto in stato di fermo con l’accusa di sequestro di persona e violenza sessuale. 

La casa dove sarebbe avvenuta la violenza è stata perquisita dalla polizia che ha anche scoperto che la stessa era stata occupata abusivamente. Nel corso dell’udienza di convalida tenuta nel tribunale di Catanzaro, il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere per il ventisettenne.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?