Salta al contenuto principale

Acquappesa, si era trasferito all'estero
ma percepiva l'assegno sociale, denunciato

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

COSENZA - Aveva dichiarato di essere residente nel comune di Acquappesa ma in realtà viveva da tempo all'estero e l'obiettivo, secondo la Guardia di finanza di Cetraro, era quello di continuare a percepire gli assegni sociali dell'Inps. 

Dalle indagini è, infatti, emerso che l'uomo, che dovrà rispondere ora di truffa, non ha mai comunicato all’Inps l’avvenuta emigrazione all’estero, mantenendo invece la fittizia residenza anagrafica in Italia. Tutto questo per continuare a percepire indebitamente gli assegni sociali erogati dall’anno 2003 all’anno 2012. L’autorità giudiziaria ha emesso un decreto di sequestro preventivo per equivalente per un importo pari a 31.705,48 euro. In attuazione del provvedimento, i finanzieri hanno sottoposto a sequestro un immobile che si trova ad Acquappesa e un libretto di risparmio, entrambi intestati al pensionato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?