Salta al contenuto principale

Il Tar del Lazio annulla lo scioglimento
per mafia del Comune di Cirò

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

CIRO' (KR) - Il Tar del Lazio ha annullato il decreto di scioglimento del consiglio comunale di Cirò per condizionamenti della criminalità organizzata disposto nell’ottobre 2013 e ha ordinato il ripristino degli organi elettivi. 

La sentenza è immediatamente efficace e pertanto da oggi torna in carica il sindaco Mario Caruso, il cui ricorso, predisposto dagli avvocati Antonio Senatore e Francesco Gaetano Scoca, è stato accolto. In particolare, il Tar ha ritenuto insussistenti i rapporti parentali tra amministratori e esponenti del “locale” di ‘ndrangheta di Cirò e si pone in linea con una precedente decisione del Tribunale di Crotone che aveva respinto la proposta di incandidabilità dell’ex sindaco, di un ex assessore e di due ex consiglieri.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?