Salta al contenuto principale

Sequestrati beni per 130 milioni di euro
Carabinieri in azione anche a Cosenza

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

PADOVA - Sono stati sequestrati anche in Calabria beni di proprietà di un campano, legato ad un noto clan della camorra e sospettato di riciclaggio di ingenti somme di denaro. Il valore complessivo del sequestro ammonta a 130 milioni di euro. I Carabinieri sono entrati in azione in Calabria e in altre sette regioni d'Italia su un'ordinanza emessa dal Tribunale di Padova su proposta della Direzione distrettuale antimafia di Venezia.

L'operazione vede impegnati circa 400 carabinieri, che stanno operando, con il supporto dei comandi provinciali interessati, nelle province di Padova, Vicenza, Treviso, Belluno, Ferrara, Bologna, Siena, Roma, Napoli, Salerno, Taranto, Matera, Cosenza e Varese.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati nel corso della mattinata in una conferenza stampa presso il Comando provinciale Carabinieri di Venezia. Presente tra gli altri il procuratore distrettuale antimafia Luigi Delpino, il procuratore aggiunto Adelchi D’Ippolito e il comandante della Legione Veneto dei Carabinieri, gen. Maurizio Mezzavilla.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?