Salta al contenuto principale

Lettera di minacce al coordinatore reggino di Libera
Manoscritto di tre pagine: «Vi sciogliamo nell'acido»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 44 secondi

REGGIO CALABRIA - Lettera di minacce al coordinatore di Libera in Calabria. La missiva, indirizzata a Mimmo Nasone, è stata recapitata al sindaco di Palizzi che nelle scorse settimane aveva conferito la cittadinanza onoraria proprio al responsabile dell’associazione di don Luigi Ciotti e avviato un progetto. Il primo cittadino ha denunciato l'episodio alle forze dell’ordine che hanno avviato indagini.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, le minacce sono contenute in una lettera manoscritta di tre pagine dove sono contenute minacce e forti pressioni nei confronti di Nasone. Non è la prima volta che il referente di Libera finisce nel mirino della criminalità.

Nella missiva c'è scritto, tra l’altro «ti scrivo per avvertirti che fai la fine del capretto a Pasqua, se ancora respiri è perché lo vogliamo noi» e «vi sciogliamo nell’acido, a te Nasone e a tutti i porci senza ritegno di Liberà, dovrete saltare in aria tutti».

Dura la reazione dell'associazione antimafia di don Ciotti: «Condanniamo e rigettiamo al mittente la vile minaccia che ha visto destinatario Mimmo Nasone, nostro coordinatore a Reggio Calabria raggiunto da una lettera anonima in cui è stato minacciato di morte. Esprimiamo la nostra totale e piena vicinanza e corresponsabilità al nostro coordinatore». 

In una nota l'ufficio di presidenza di Libera aggiunge: «La voce e l'impegno di Mimmo Nasone a Reggio Calabria è la nostra voce ed è la voce di tutti gli uomini e le donne oneste che in quella terra lavorano quotidianamente per il cambiamento. Nessuno può pensare con tali minacce di ostacolare il percorso tracciato di legalità, verità  e giustizia portato avanti da Mimmo Nasone e da tutta Libera. La "continuità" della nostra azione civile è l'antidoto migliore contro chi - conclude - pensa di intimidirci così vigliaccamente».

Intanto, il prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino, ha già disposto una intensificazione della vigilanza alla quale era già sottoposto il referente regionale della Calabria di Libera. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?