Salta al contenuto principale

Figlia picchiata e segregata in casa dalla madre
Arrestata nel Vibonese per sequestro di persona

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

ZUNGRI (VV) - L'aveva segregata in casa maltrattadola anche con violenza con cadenze quasi quotidiane. Con l'accusa di sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia una donna, Lienuta Roscoliescu, di 49 anni di cittadinanza romena, è stata arrestata dai carabinieri a Zungri e posta ai domiciliari. 

Secondo quanto appurato dai militari, intervenuti dopo alcune segnalazioni anonime, ed hanno scoperto che la vittima era letteralmente segregata in una stanza della casa la cui porta d'ingresso era funzionante solo dall'esterno impendendo in questo modo alla donna di poter uscire dalla stanza e quindi da casa. 

Una volta liberata la ragazza i carabinieri hanno scoperto come la donna avesse segni di percosse al volto ed alla testa. Quando i carabinieri l’hanno liberata, tra le lacrime, ha raccontato i maltrattamenti subiti dalla mamma.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?