Salta al contenuto principale

Anziana aggredita a calci e pugni in Brianza
Arrestato il suo assalitore, era seduto accanto a lei

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

MONZA - Una donna di 78 anni è stata aggredita ed è in fin di vita ricoverata all’ospedale San Gerardo di Monza dove i medici hanno evidenziato come le sue condizioni sono gravissime. La donna, Francesca Consonni, è stata assalita mentre era in strada a Carate Brianza (Monza e Brianza) e stava rincasando da un uomo G. C. di origini calabresi.

Tutto è avvenuto poco dopo le 21 mentre la donna rientrava da una cena in casa di un congiunto, l'aggressore, un uomo di 37 anni di corporatura imponente, abitava, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, nella stessa zona della donna e avrebbe problemi psichici. 

Gli inquirenti stanno indagando sulle cause dell'aggressione anche se una prima ricostruzione lascia supporre che alla base del gesto ci sia un raptus sostanzialmente immotivato. La donna è stata colpita più volte con calci e pugni alla testa provocando una gravissima lesione cranica. I soccorsi sono intervenuti grazie alla chiamata di un vicino che sentendo le urla della donna ha chiamato i carabinieri che hanno trovato la donna stesa sull'asfalto, già quasi priva di sensi, e il suo aggressore seduto poco lontano con macchie evidenti di sangue sulle scarpe. 

L’uomo, G.C., nato a Vibo Valentia, non ha un lavoro né una relazione e i famigliari hanno spiegato ai carabinieri che soffre di problemi psichici, è stato fermato per tentato omicidio e sta rispondendo alle domande degli investigatori nella caserma di Seregno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?