Salta al contenuto principale

Lamezia, il fiume scava il terreno sotto la strada
Un tratto della Statale 18 resta sospeso nel vuoto

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

LAMEZIA TERME - La Calabria è costretta ancora una volta a fare la conta dei danni a causa dell'ondata di maltempo che ha colpito varie aree del territorio regionale.

GUARDA LA GALLERY CON LE IMMAGINI DEI DANNI DEL MALTEMPO

Nella notte, per l'ingrossamento del fiume Grima, è crollato un pezzo di Statale 18, quello compreso nel tratto che va da Falerna a Caposuvero, nel Catanzarese. Il corso d'acqua, ingrossato per le piogge abbondanti di queste ore, ha scavato il terreno sottostante le carreggiate lasciando solo l'asfalto sospeso per aria.

Il traffico sarà riaperto oggi nel tardo pomeriggio a senso unico alternato con impianto semaforico perchè la corsia sud è sprofondata e al momento non si sa quando potrà essere ricostruita

Nella zona di Lamezia Terme, Gizzeria e Falerna si sono verificati anche altri allagamenti e danni a diverse strutture. Per far fronte alla situazione sono a lavoro i vigili del fuoco e squadre di intervento dei comuni interessati

Registrati anche tanti i disagi e diversi smottamenti sull'Alto Jonio cosentino (LEGGI LA NOTIZIA CON TUTTI I DETTAGLI)

A VIBO. A causa di una frana provocata dalle forti piogge di queste ore è stato chiuso al traffico, in entrambe le direzioni, un tratto della statale 182 delle Serre Calabre nel comune di Sorianello, in provincia di Vibo Valentia. La chiusura è stata disposta dall’Anas che ha inviato sul posto alcune squadre per la gestione della viabilità e le prime verifiche tecniche. Il traffico è stato deviato sulla viabilità locale.

A REGGIO CALABRIA. Scuole chiuse per la giornata di oggi a Reggio Calabria. E’ quanto dispone un’ordinanza firmata in via precauzionale dal sindaco della città Giuseppe Falcomatà in considerazione dell’allerta meteo per criticità rossa diffusa dall’Arpacal. Oltre a tutte le scuole di ogni ordine e grado, lezioni sospese anche per l’Università Mediterranea. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?