Salta al contenuto principale

I migranti naufragati in Libia arrivati a Reggio
A bordo della nave 678 persone e un cadavere

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

REGGIO CALABRIA - È arrivata questa mattina nel porto di Reggio Calabria, Orione, la nave della marina militare con a bordo 678 migranti. Tra di essi, uno dei cadaveri recuperati nelle acque del Canale di Sicilia. Si tratta di 479 uomini, 67 donne e 132 minori, tra cui un neonato. 

IMMIGRATI ANCHE A CORIGLIANO PRIMA DELLA NAVE COSTA

Gli immigrati sono stati soccorsi ieri dalla Guardia costiera dopo il naufragio avvenuto in nottata al largo delle coste della Libia. Durante le operazioni di soccorso i pattugliatori della Guardia Costiera hanno recuperato 9 cadaveri in acqua, ma si teme che i dispersi inghiottiti dalle acque nel Canale di Sicilia siano molti di più.

FOTO - LO SBARCO A REGGIO, C'E' ANCHE UNA NEONATA

I superstiti sono stati imbarcati su una nave della Marina Militare, impegnata nell’operazione Triton, che ha fatto rotta verso la Sicilia per poi raggiungere il porto di Reggio Calabria. 

Sin dalla giornata di ieri a Reggio Calabria è stata attivata la procedura di accoglienza coordinata dalla Prefettura, con l'intervento delle forze dell’ordine, della protezione civile e delle strutture sanitarie. Subito dopo l'arrivo sono state avviate le procedure di identificazione e di soccorso.

 

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?