Salta al contenuto principale

Bancarotta fraudolenta, chiesto il giudizio per cinque
accusati di aver fatto fallire il giornale Calabria Ora

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

COSENZA - Chiesto il rinvio a giudizio per gli imprenditori cosentini Piero Citrigno, 63 anni e Fausto Aquino, 59 anni e tre amministratori delle società, riconducibili, secondo l'accusa, allo stesso Citrigno, e dichiarate fallite: Tommaso Funari, 57 anni, Rosanna Grillo, 57 anni e Massimo Zimbo, 46 anni. 

La procura di Cosenza, attraverso i magistrati Cava, Cozzolino e Donato, sta conducendo l'inchiesta relativamente ad una ipotesi di bacarotta fraudolenta con riferimento alla chiusura della testata giornalistica Calabria Ora. Secondo l'accusa i cinque, a vario titolo e con varie modalità, avrebbero distratto illecitamente fondi dalla disponibilità delle società fallite, danneggiando in questo modo i creditori tra cui diversi giornalisti del quotidiano "Calabria Ora", pubblicato dalle società editoriali "Cooperativa editoriale calabrese" e "Paese Sera editoriale" che sono fallite rispettivamente fallite nel 2012 e nel 2013. 

La parola adesso passa al giudice per l'udienza preliminare di Cosenza che dovrà fissare la prima udienza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?