Salta al contenuto principale

Blitz contro i clan Iannazzo e Cannizzaro-Daponte
Si costituisce uno dei ricercati sfuggito alla cattura

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

CATANZARO - Si allunga il numero degli arrestati (LEGGI L'ELENCO DEI NOMI e GUARDA I LORO VOLTI) della maxi operazione Andromeda scattata lo scorso 14 maggio (LEGGI LA NOTIZIA) contro i clan Iannazzo e Cannizzaro-Daponte di Lamezia Terme e condotta dallo Sco, dalla Squadra Mobile, dalla Dia e dai Finanzieri del Gico. Si è costituito, infatti, negli uffici della Squadra mobile di Catanzaro, Alessandro Provenzano, di 28 anni. 

GUARDA IL VIDEO DEGLI ARRESTI

Provenzano, che era sfuggito all’arresto disposto dal gip distrettuale di Catanzaro, è accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso ed intestazione fittizia di beni per conto della cosca Iannazzo.

LEGGI DI COME IL BOSS VOLEVA INVESTIRE ALL'ESTERO

Nell'operazione era stato coinvolto anche l'imprenditore Franco Perri, proprietario del centro commerciale I Due Mari (LEGGI LE DICHIARAZIONI DELL'IMPRENDITORE PERRI

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?