X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CASSANO ALLO JONIO (CS) – Sulla bonifica dei siti inquinati delle ferriti di zinco provenienti dalla Pertusola Sud giungono buone notizie dalla conferenza dei Servizi tenutasi presso il Ministero dell’Ambiente. A fornire rassicurazioni sullo stato della situazione per quanto riguarda il territorio del comune di Cassano, con particolare riferimento alle località “Tre Ponti” e “Chidichimo”, è lo stesso sindaco, Giovanni Papasso, che in una nota chiarisce come «i responsabili della Syndial presenti alla riunione hanno comunicato ufficialmente che l’attività di rimozione delle ferriti di zinco interrate in quelle località è stata completata. Al momento, sono in corso le azioni di collaudo dei siti in questione e si è in attesa dei risultati delle analisi che sono state eseguite, in contraddittorio con l’Arpacal».

Secondo quanto rende noto il primo cittadino le operazioni di collaudo dovrebbero essere completate entro il prossimo mese di novembre mentre «entro la fine del 2015 si dovrà tenere un incontro pubblico tra le parti per un’informativa dettagliata alla popolazione». Papasso si è detto «fortemente soddisfatto del risultato raggiunto frutto di una incessante vigilanza e stimolo, nelle sedi deputate, a chi di competenza affinché dal territorio cassanese, oltraggiato e violentato dal traffico delle ferriti di zinco, registratosi nei primi anni ’90, venisse rimossa la sgradita presenza di rifiuti tossici, anche e soprattutto a salvaguardia della salute pubblica».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA