X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – «Lavoriamo in rete» è il nome del progetto di inserimento lavorativo per ragazzi con sindrome di Down. L’iniziativa è stata presentata nella sede del Centro servizi volontariato di Cosenza e coinvolge 13 sezione Aipd di 6 regioni del Sud Italia, 35 persone affette dalla sindrome e 13 operatori.

In particolare in Calabria sono stati coinvolti 7 ragazzi. Da novembre partirà la formazione per due ragazze cosentine, Laura Gigliotti, 22 anni, e Alessia Magnelli, 27, in una scuola materna.

«Sono contenta di poter lavorare con i bambini e spero presto di trovare un lavoro», ha dichiarato Laura, che inizierà con Alessia il tirocinio a novembre, per due settimane. Le due ragazze sono già coinvolte in altri programmi di volontariato.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA