Salta al contenuto principale

Castrovillari, salta stipendio per Lsu e Lpu
A rischio anche le prossime mensilità

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

CASTROVILLARI – I lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità che prestano la loro opera presso il Municipio di Castrovillari questo mese non si pagheranno e, purtroppo, corrono il rischio di non ricevere alcuna retribuzione anche per il prossimo mese. A lanciare l’allarme sono stati, ieri mattina, i lavoratori aderenti alla Confial, i quali vogliono vederci chiaro, nel corso di un’assemblea. All’incontro tra i lavoratori ha partecipato anche il segretario regionale Funzione Pubblica, nonché coordinatore nazionale Confial, Benedetto Di Iacovo, unitamente alla Rsu Di Vasto e ai dirigenti provinciali e zonali Confial, Giusy Pugliese, Annarita Corrado, Giuseppe Aloia.

All’assemblea, in rappresentanza e su delega del sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito, ha partecipato il delegato al Personale Nino La Falce. Benedetto Di Jacovo, nel suo intervento, «ha rappresentato ai lavoratori – si legge in una nota - lo stato dell’arte della vertenza e ha segnalato al rappresentante del sindaco le enormi difficoltà per i lavoratori, nonché tutta una serie di errori e omissioni compiute dagli uffici sin dal momento dell’avvio della fase della contrattualizzazione a 26 ore avviata nel lontano dicembre del 2014 e autorizzata, per effetto dei ritardi amministrativi degli uffici interni preposti, dalla Commissione nazionale di controllo sulla finanza degli Enti solo il 15 dicembre dello scorso anno».

L’amministrazione Lo Polito, aveva deliberato il prosieguo dei contratti anche per il 2016, ma nonostante ciò «tale delibera, - ha affermato il coordinatore nazionale Confial - per effetto del predissesto dell’Ente, deve essere di nuovo autorizzata dalla preposta Commissione nazionale, che si convocherà solo tra il 23 ed il 26 febbraio. Tutto questo - ha evidenziato ed enunciato Di Iacovo - fa sì che i lavoratori in questo periodo transitorio restano nello status di Lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità e non già di lavoratori regolarmente contrattualizzati». «Per non aver ancora rendicontato alla regione – ha continuato il sindacalista della Confial - questa non eroga altri fondi e quindi l’amministrazione non potrà procedere ai pagamenti, anche se dalle carte della regione risultano in carico al Comune di Castrovillari circa 380.000 euro non rendicontate, quindi eventualmente disponibili per il pagamento degli stipendi, ma stranamente nessuno sa dare spiegazioni del perché in presenza di questa importante somma disponibile gli stipendi non siano stati pagati». Il rappresentante del sindaco, nel prendere atto «delle ferme segnalazioni del rappresentante regionale e nazionale di Confial, ha rassicurato – si legge nella nota - che si adopererà con gli uffici preposti per avere spiegazioni e dare risposte concrete al più presto». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?