Salta al contenuto principale

Maxi sequestro della Finanza al porto di Gioia Tauro
Individuata cocaina purissima dal valore di 108 milioni

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

GIOIA TAURO - Due carichi enormi di cocaina sono stati scoperti e sequestrati dagli uomini del Comando Provinciale della Finanza di Reggio Calabria assieme a funzionari dell’Ufficio antifrode dell'Agenzia delle Dogane di Gioia Tauro, con il coordinamento della Procura della Repubblica reggina.

Si tratta di un sequestro di cocaina purissima portato a termine nell’arco della scorsa settimana. Per come ricostruito in una nota a firma del procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Federico Cafiero De Raho, «un primo quantitativo di stupefacente, circa 40 kg di cocaina, è stato rinvenuto nascosto in un container, che trasportava semi di quinoa, proveniente dal Cile e destinato a Fos sur Mer (Francia)». Mentre un secondo «carico più ingente è stato rinvenuto in diverso container che trasportava legname, proveniente dal Brasile e diretto a Ravenna, All’interno del quale la Finanza ha trovato 18 borsoni con 500 chilogrammi di cocaina. Le attività sono state eseguite attraverso una serie di incroci documentali e successivi controlli di container sospetti, anche a mezzo di sofisticate apparecchiature scanner ed unità cinofile della Guardia di Finanza».

La cocaina sequestrata, per un ammontare complessivo di 540 kg, avrebbe fruttato, con la vendita al dettaglio, circa 108 milioni di euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?