Salta al contenuto principale

Rapina a mano armata in una tabaccheria a Vibo
E' il quinto caso in sei giorni: è allarme sicurezza

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

di GIANLUCA PRESTIA

VIBO VALENTIA - Ancora una rapina, e siamo alla quinta in sei giorni, ai danni di una tabaccheria. Un uomo col volto travisato da un passamontagna e armato di pistola è entrato nell'esercizio commerciale sito in viale Affaccio, di cui è titolare Adriana Di Renzo e, sotto la minaccia dell'arma, si è fatto consegnare l'incasso della giornata, pari a circa 3.000 euro. Dopo di che si è dileguato a piedi.

Il fatto è avvenuto poco prima delle 20, orario di chiusura del locale che è anche ricevitoria. Sul posto gli agenti della Squadra volanti alle direttive del commissario capo Noemi Riccio. Sono in corso le ricerche del malvivente.

L'episodio criminoso avviene a poche ore dall'incontro avuto tra gli iscritti della federazione italiana tabaccai e il responsabile della società securshop avente ad oggetto le iniziative finalizzate alla sicurezza degli operatori del settore.

LEGGI LE ULTIME DUE RAPINE

La rapina avviene dopo quelle messe a segno venerdì scorso in una tabaccheria nel quartiere Bitonto a Vibo Valentia, ad un centro Snai di Vena di Jonadi, e ai danni di un negozio di casalinghi a Paravati di Mileto, appena 48ore prima, e sabato scorso ad un supermarket sito all’entrata del capoluogo di provincia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?