Salta al contenuto principale

Catanzaro, il prefetto sgombera due abitazioni
erano occupate abusivamente da alcune famiglie

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

CATANZARO - Il prefetto di Catanzaro, Luisa Latella, ha disposto lo sgombero di due abitazioni di edilizia popolare nel quartiere Aranceto di Catanzaro occupate abusivamente. «Si tratta - ha detto il Prefetto a margine di un incontro istituzionale - di un’attività iniziata con il Comune di Catanzaro per sgomberare gli alloggi di edilizia popolare occupati abusivamente. Attività che speriamo continui». L’intervento di sgombero, richiesto dal Comune, è stato eseguito dalla Polizia di Stato ed ha richiesto anche il supporto dei carabinieri, dei vigili del fuoco e di un’ambulanza.

«Da parte delle forze di polizia - ha aggiunto il Prefetto - c'è la massima dedizione. Speriamo in un impegno unitario e serio che coinvolga tutte le istituzioni perché le attività non si fanno mai da sole, ma comportano la creazione di una rete che abbia obiettivi comuni nel contrastare la criminalità. Solo così arriveremo ad una Calabria nuova, altrimenti è difficile». Le due famiglie sgomberate erano state più volte invitate a lasciare gli alloggi, ma si sono sempre rifiutate.

«La zona Sud - ha concluso il prefetto Latella - è estremamente delicata perché ha caratteristiche particolari che richiedono un’attenzione ancora maggiore. In passato ci sono stati una serie di avvenimenti che ci hanno portato a focalizzare quel punto come centrale dell’attività di contrasto alla criminalità a Catanzaro. E se non contrastiamo la criminalità nella sua radice anche gli altri territori della città ne risentono».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?