Salta al contenuto principale

Quattro quintali di prodotti ittici
sequestrati nel porto di Reggio

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

REGGIO CALABRIA - Quattro quintali di prodotti ittici sono stati sequestrati dalla Guardia Costiera di Reggio Calabria nel corso di un servizio a Villa San Giovanni, presso i punti di imbarco per la Sicilia.

La notte scorsa, durante il servizio, il personale ha notato un furgone che accortosi in lontananza dei controlli ha invertito il senso di marcia e si è allontanato. Insospettiti dalla manovra, i militari della Guardia Costiera si sono diretti nel porto di Reggio Calabria dove hanno trovato il furgone sospetto, in fila per imbarcarsi per Messina.

Nel corso della successiva ispezione all'interno del furgone isotermico, sono state rinvenute 57 cassette in polistirolo contenente circa 300 chili di novellame di sarda "bianchetto", per un valore commerciale al dettaglio di circa 6 mila euro, e altri prodotti ittici per un totale di circa 90 chilogrammi, sequestrati perché per ammissione dell'autista erano stati acquistati per la vendita da pescatori sportivi in località Manfredonia, in violazione della normativa.

L'autista, un messinese di 34 anni, è stato denunciato e multato con un verbale di 2 mila euro. Dopo che il medico veterinario dell'Asp ha attestato l'idoneità al consumo umano, il magistrato di turno ha autorizzato di donare tutto il prodotto in beneficenza alle mense di alcuni istituti caritatevoli locali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?