Salta al contenuto principale

Sequestrato noto locale della movida lametina
Indagini della Finanza incastrano i proprietari

Calabria
Chiudi

Il locale sequestrato a Lamezia

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

LAMEZIA TERME - Un noto locale della movida lametina, il "Banshee", è stato posto sotto sequestro dal Gico della guardia di finanza di Catanzaro e dal Gruppo di Lamezia Terme, su provvedimento richiesto dalla Procura di Lamezia e disposto dal Gip.

I destinatari del provvedimento sono quattro fratelli lametini già condannati, evidenzia la guardia di finanza, per traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e delitti contro il patrimonio, oltre ad essere stati coinvolti in diverse operazioni di polizia contro la criminalità organizzata del comprensorio.

I quattro avrebbero intestato il locale, un pub e luogo di ritrovo di molti giovani del comprensorio, ad un terzo soggetto, ed in particolare alla madre, che, secondo le indagini, sarebbe però solo una prestanome. Tra le fonti di prova dell'inchiesta anche una serie di foto pubblicate sui social network.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?