Salta al contenuto principale

Zaino in spalla e Corano in mano nel Cosentino

Scatta verifica, marocchino aggredisce poliziotti

Calabria
Chiudi

Polizia Avellino

Apri
Nella foto: 
Una pattuglia della polizia
Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

CASTROVILLARI (CS) - Stringeva a se uno zaino nero e ostentava una copia del Corano declamandone versi ad alta voce. Per questo un cittadino ha avvertito la polizia della presenza di un extracomunitario nel piazzale delle autolinee, a Castrovillari.

Quando gli agenti del Commissariato di Castrovillari sono giunti sul posto, l’uomo, un marocchino di 24 anni, Youssef Boukerim, li ha aggrediti prima verbalmente e poi fisicamente quando hanno cercato di ispezionare lo zainetto ed è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Nelle fasi dell’arresto l’uomo ha urlato frasi quali «io rispondo solo al Corano», «sono un profeta di Allah», «siete tutti peccatori e infedeli». Youssef Boukerim è stato portato nel carcere di Castrovillari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?