Salta al contenuto principale

Uno sottrae soldi dai conti online l'altro fitta case

senza esserne proprietario, due denunce nel Vibonese

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

TROPEA (VIBO VALENTIA) - Due persone sono state denunciate in stato di libertà nel Vibonese, in altrettante distinte attività, con l’accusa di frode informatica e truffa, dai carabinieri della Compagnia di Tropea.

Il primo episodio è accaduto a Limbadi dove un uomo, V.C., di 32 anni, secondo quanto accertato dai militari, si è reso responsabile di una frode informatica. I carabinieri della locale Stazione, infatti, hanno accertato che V.C. aveva sottratto ad alcuni titolari di conti online varie somme di denaro per un totale di 5 mila euro.

L’altro episodio a Joppolo, dove un quarantatreenne, F.C., sedicente operatore turistico e già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per avere fittato, online, ad ignari clienti, senza esserne proprietario, appartamenti ricadenti nel territorio comunale, riuscendo ad impossessarsi della caparra confermatoria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?