Salta al contenuto principale

Aggressione ad arbitro e giocatore nel Cosentino

I carabinieri avviano indagine per ricostruire l'accaduto

 

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

ROCCA IMPERIALE (COSENZA) - Una aggressione all'arbitro e ad un calciatore è all'attenzione dei carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro che stanno indagando per risalire agli autori del gesto violento avvenuto ieri sul campo di Rocca Imperiale, nel corso di una gara del campionato di seconda categoria girone A, tra i padroni di casa e lo Spezzano Albanese.

Secondo una prima ricostruzione, al 44 minuto del primo tempo sul risultato di 1-0 per il Rocca Calcio, un giocatore di quest’ultima formazione avrebbe commesso un fallo su un avversario. Questo avrebbe provocato la reazione della panchina dello Spezzano, che è primo in classifica, alcuni componenti del quale sono entrati in campo colpendo il giocatore avversario.

A quel punto anche alcuni tifosi ospiti, dopo avere scavalcato le recinzioni, sarebbero entrati in campo aggredendo il giocatore e colpendo l’arbitro con spinte e calci. L’intervento dei carabinieri ha riportato la calma ma il direttore di gara, che non ha riportato conseguenze, ha deciso di sospendere l’incontro. Il giocatore, invece, si è fatto medicare al pronto soccorso dell’ospedale di Policoro per contusioni giudicate guaribili in 5 giorni. I carabinieri stanno adesso visionando alcuni filmati della gara per risalire agli autori del gesto. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?