Salta al contenuto principale

Cadavere rinvenuto nelle campagne del Catanzarese

Un cinquantenne ucciso a colpi di fucile, indagini

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Rilievi dei carabinieri
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

CATANZARO - Il cadavere di un uomo ucciso a colpi di arma da fuoco è stato trovato in una zona di campagna nella zona tra Girifalco e Borgia, nel catanzarese. La vittima è Angelo Antonio Maletta, 49 anni, di Girifalco. L'uomo è già noto alle forze dell'ordine ed in passato avrebbe avuto problemi con la giustizia per spaccio di droga.

I carabinieri lo hanno ritrovato in una pozza di sangue, con gli stivali da lavoro indosso. L'uomo avrebbe un podere non lontano dal luogo dove è stato rinvenuto il cadavere, questo fa supporre che si trovasse a lavoro quando è stato raggiunto dai sicari. Contro di lui è stato esploso un solo colpo di fucile caricato a pallettoni, con otto pallini che lo hanno freddato sul colpo. L’uomo, un operaio, sposato, è stato colpito a morte a poca distanza dall’uscio del casolare rurale del podere di sua proprietà in contrada Cannavù nel territorio del comune di Girifalco dove si era recato nella prima mattinata nel suo appezzamento di terreno per effettuare dei lavori agricoli. Maletta, infatti, aveva indosso degli abiti da lavoro e calzava gli stivali.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Comando provinciale di Catanzaro e della Compagnia di Girifalco. Al lavoro anche gli esperti del reparto di investigazioni scientifiche che hanno effettuando i primi rilievi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?