Salta al contenuto principale

Arrestato "Garibaldi", uomo di fiducia del boss Muto

Antonuccio era nascosto in una abitazione a Cetraro

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Un momento del blitz
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

CETRARO (COSENZA) - I carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Cosenza, in un blitz eseguito insieme ai colleghi dello Squadrone eliportato carabinieri "Cacciatori Calabria", hanno arrestato Giuseppe Antonuccio, detto "Garibaldi".

GUARDA IL VIDEO DEL BLITZ

Era ricercato dal gennaio scorso quando è sfuggito al fermo emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro nell’ambito dell’operazione "Cumbertazione - 5 lustri" della guardia di finanza, che aveva portato all’arresto di 34 persone (LEGGI LA NOTIZIA).

Il 9 febbraio scorso il giudice per le indagini preliminari di Catanzaro ha emesso un’ordine di custodia cautelare in carcere per associazione mafiosa, in quanto ritenuto uomo di fiducia di Francesco Muto, capo dell’omonima cosca operante nella zona dell’alto Tirreno cosentino, con il compito di commettere danneggiamenti ed azioni intimidatorie.

Le indagini, coordinate dai pubblici ministeri della Direzione distrettuale antimafia Prontera e Falvo, dal procuratore Nicola Gratteri e dal procuratore aggiunto Giovanni Bombardieri, hanno consentito di individuare l'uomo all’interno di un’abitazione in contrada Santa Lucia. Nell’occasione è stato arrestato, per aver favorito lo stato di irreperibilità del ricercato offrendogli ospitalità nel proprio appartamento, R.M, di Cetraro, di 38 anni, già noto alle forze dell’ordine.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?